Ultime notizie

25Lug 2017

Gli Avvocati Alessandro Barzaghi e Stefania Sansò dello studio legale milanese Cocuzza & Associati, specializzato in retail e aperture di punti vendita, hanno assistito la società N2 Srl – che cura e rappresenta il marchio della nota fashion blogger – nella conclusione di un accordo con COIMA SGR – proprietaria del complesso degli edifici di Porta Nuova – per l’apertura del primo punto vendita a insegna “Chiara Ferragni”.

Situato in via Capelli, tra Corso Como e Piazza Gae Aulenti, il negozio ospiterà i prodotti della “Chiara Ferragni Collection”

Leggi la notizia su Diritto24

Leggi la notizia su TOP Legal 

Leggi la notizia su Il Quotidiano Immobiliare

Leggi la notizia su LegalCommunity

Leggi la notizia su GDOWEEK

Leggi la notizia su Requadro

21Lug 2017

anieIl prossimo 27 settembre 2017 l’Avv. Giulia Comparini parteciperà, in qualità di relatrice, al seminario dal titolo: “Contratti con partners stranieri e crediti documentari: strategie e cautele necessarie” che si terrà nella sede ANIE di Viale Lancetti 43 a Milano.

L’obiettivo principale del seminario è quello di far acquisire consapevolezza agli operatori dei rischi che corrono quando operano con l’estero senza adeguati strumenti contrattuali e di dimostrare il necessario collegamento fra le clausole del contratto e lo strumento di pagamento utilizzato.

Il seminario è diretto ai responsabili commerciali ed amministrativi e, in generale, a tutti quanti si occupano di rapporti contrattuali con i clienti esteri.

Scarica il programma completo

 

21Lug 2017

Il numero di luglio/ agosto di Retail & Food riporta un articolo di Alessandro Barzaghi dal titolo “Intelligenza giuridica artificiale: fine dei legali?” in cui vengono valutati i pro e i contro della cosiddetta intelligenza artificiale applicata ai servizi legali.

Se da una parte si presume che le aziende potranno utilizzare direttamente i nuovi software per ottenere delle risposte (con risparmio di tempi e costi) o a supporto nella stesura di contratti, dall’altra è evidente che queste nuove tecnologie non potranno sostituire la figura del legale che potrà e dovrà sempre più utilizzarle a supporto della propria professione, ma al solo fine di ottimizzare i servizi resi ai propri clienti.

Alessandro Barzaghi in Retail & Food – Leggi l’articolo completo

21Lug 2017

Nella sezione E-learning del CNCC pubblicato sul n. 200 de Il settimanale de Il QI, dedicato al settore retail e ai centri commerciali, l’Avv. Giulia Comparini illustra la normativa applicabile ai contratti di locazione temporanea e le tipologie contrattuali utilizzabili per i “temporary stores”.

Durante il corso vengono illustrati i vantaggi e le criticità delle varie alternative contrattuali utilizzabili per disciplinare questo fenomeno nato nel mondo anglosassone e che sempre più spesso viene utilizzato nel nostro paese con vere e proprie finalità di tipo commerciale.

21Lug 2017

Telex ANIE di giugno 2017 ha pubblicato un articolo dell’avvocato Domenica Cotroneo dal titolo “Agenzia: minimi di fatturato e clausola risolutiva espressa”.

L’imposizione dei minimi di fatturato e la possibilità del committente di azionare la clausola risolutiva espressa in caso di mancato raggiungimento dei risultati prefissati da parte dell’agente è un tema di grande interesse, che forma l’oggetto di pronunce giurisprudenziali contrastanti, in assenza di una normativa specifica.

In questo articolo l’Avv. Cotroneo illustra i vari orientamenti sul tema e fornisce qualche suggerimento pratico per la redazione delle clausole contrattuali.

Domenica Cotroneo in Telex ANIE – Leggi l’articolo completo

18Lug 2017

Nel numero di giugno della rivista Retail & Food è stato pubblicato un articolo di Giulia Comparini dal titolo: “Doppia indennità di avviamento al conduttore uscente: la Cassazione torna alle tabelle merceologiche!”.

L’articolo illustra una recente sentenza della Cassazione, che si è pronunciata nel senso di riconoscere al conduttore il diritto alla doppia indennità di avviamento (pari a 36 mensilità dell’ultimo canone di locazione) per aver concesso il locatore, lo stesso immobile in locazione ad altra azienda operante nel medesimo settore (abbigliamento) del conduttore uscente, entro un anno dalla sua liberazione.

Per condannare il locatore al pagamento al conduttore uscente della doppia indennità di avviamento, la Corte di Cassazione ha applicato le tabelle merceologiche, sostenendo che –  nonostante siano state abrogate del Decreto Bersani – esse sono ancora applicabili per via del “rinvio materiale” alle tabelle stesse contenuto nell’articolo 34 secondo comma della legge equo canone.

Giulia Comparini in Retail & Food – Leggi l’articolo completo

23Giu 2017

L’avvocato Barzaghi illustra e commenta due recenti sentenze della Cassazione, entrambe rafforzative della tutela del conduttore. La prima, in tema di indennità per perdita di avviamento, vede riconosciuta tale indennità in favore del conduttore di alcuni locali siti in un centro commerciale, sul presupposto che – diversamente da quanto finora generalmente prospettato e riconosciuto – l’avviamento da valorizzare sia proprio del singolo esercente  e non sia quello generato dal centro stesso, considerato nella sua inscindibile unità e capacità attrattiva della clientela.

La seconda sentenza in commento è relativa al recesso per gravi motivi del conduttore. La Cassazione – pronunciandosi in maniera non conforme al proprio orientamento, notoriamente restrittivo sull’interpretazione di cosa configuri un grave motivo di recesso  – ha ritenuto valido il recesso comunicato da un conduttore – titolare di una catena di supermercati – giustificato dalla crisi economica che aveva colpito non l’intera sua azienda, ma il solo punto vendita che il conduttore riteneva di dover cessare.

Alessandro Barzaghi in Focus QI – Leggi l’articolo completo 

23Giu 2017

diritto-bancarioL’8 giugno scorso si è tenuto in Milano al Palazzo delle Stelline un convegno organizzato dalla Rivista di Diritto Bancario (www.dirittobancario.it), dal titolo “Gli Adempimenti Antiriciclaggio dopo il Recepimento della Quarta Direttiva”, cui hanno partecipato in qualità di relatori diversi esponenti del mondo accademico, bancario e dell’avvocatura.

L’Avvocato Claudio Cocuzza – anche quale membro della Commissione Riciclaggio del CNF e del Gruppo di Lavoro “antimoney laundering” della CCBE – è intervenuto al convegno presentando una relazione sulle novità in tema di “adeguata verifica semplificata e rafforzata” che i professionisti sono tenuti ad applicare alla luce dell’imminente entrata in vigore della Quarta Direttiva Europea in materia di antiriciclaggio.

Scarica il programma completo

22Giu 2017

La Socia Giulia Comparini ha ottenuto la qualifica di Senior Professional Member del  RICS,  il Royal Institution of Chartered Surveyors, la nota organizzazione – nata negli UK ma diffusa in tutto il mondo – che  adotta consolidati standard internazionali nella valutazione, gestione e sviluppo di immobili. Il riconoscimento arriva dopo un attento percorso di selezione. Cocuzza & Associati si congratula con Giulia che continuerà ad essere ambasciatrice dei valori che RICS promuove: trasparenza, etica e competenza.

 

RICS Logo+®

Page 1 of 10
1 2 3 10