La legge n. 116 del 2016 di conversione del c.d. Decreto Salva Banche introduce alcune importanti modifiche al nuovo istituto del pegno mobiliare non possessorio.
Tra le novità più importanti con la legge di conversione ricordiamo l’estensione del nuovo istituto anche ai beni immateriali (dunque marchi, brevetti e altre opere dell’ingegno) e ai crediti derivanti dall’esercizio dell’impresa o ad essa inerenti (forse a questo punto meglio avrebbe fatto il legislatore a modificare anche la denominazione dell’istituto…

di Maria Grazia Colombo

continua a leggere…

 

Email this to someonePrint this pageShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn