La rubrica legale di maggio 2017 di Retail & Food è dedicata ad un articolo dell’avvocato Alessandro Barzaghi dal titolo: “Indennità ai monomarca”.

L’articolo commenta la sentenza n. 7093 della Cassazione, pubblicata nel marzo scorso, per mezzo della quale i Giudici della Suprema Corte hanno riconosciuto come dovuta al conduttore di una attività “monomarca” l’indennità per perdita di avviamento.

Nel caso di specie, l’indennità è stata riconosciuta in favore di un conduttore che esercitava nei locali l’attività di assistenza e riparazioni auto, ed è stato riconosciuto – per tale attività – il requisito previsto dalla legge equo canone del “contatto diretto con il pubblico degli utenti e consumatori”, nonostante l’officina “monomarca” possa intendersi come attività rivolta ad una clientela limitata nel numero.

Ai fini del riconoscimento del diritto all’indennità, infatti,  la Suprema Corte ha ritenuto irrilevante l’entità numerica dei clienti raggiunta dall’attività o il mancato reperimento di clientela sulla pubblica via antistante.

Alessandro Barzaghi in Retail & Food – Leggi l’articolo completo

Email this to someonePrint this page
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn