Newsletter

24Set 2018

La Cassazione è tornata recentemente a pronunciarsi sulla delicata questione dell’ammissibilità della rinuncia all’indennità di avviamento dovuta al conduttore a fine locazione, ribadendo l’originario orientamento, nettamente prevalente in giurisprudenza e in dottrina, circa l’irrinunciabilità preventiva a tale indennità. Pertanto, la relativa clausola contenuta nel contratto di locazione è da ritenersi affetta da nullità e, come tale, non opponibile al conduttore.

Continue reading

24Set 2018

Sempre più di frequente imprenditori del settore della distribuzione commerciale chiedono di inserire nei propri contratti – o si ritrovano nei contratti già sottoscritti – una clausola di credit limit. Con essa, in sostanza, il fornitore stabilisce – o individua le modalità e i parametri per stabilire – un limite massimo di credito a favore del proprio distributore, superato il quale il fornitore può decidere di interrompere la vendita dei propri prodotti al distributore finché l’esposizione debitoria di quest’ultimo non venga riportata al di sotto del limite contrattualmente stabilito.

Un esempio di clausola standard di credit limit è il seguente “Qualora il Fornitore riceva ordini dal Distributore che comportino il superamento del Limite di Credito come sopra definito, il Fornitore avrà la facoltà di sospendere la fornitura della porzione di Prodotti il cui prezzo comporti il superamento del Limite di Credito per tutto il tempo in cui tale condizione sarà sussistente”.

Continue reading

05Lug 2018

Con quest’ultima edizione della newsletter che precede le vacanze estive, Vi proponiamo alcuni articoli che toccheranno argomenti di sicuro interesse quali: 231 e appalti pubblici, diritto di accesso ai documenti della Pubblica Amministrazione, distretti del cibo e, per finire, in tema con il periodo dell’anno, saldi e outlet on line!

Vi auguriamo buona lettura e buone vacanze!

05Lug 2018

L’e-commerce – specie nel settore della moda – è ormai esperienza quotidiana e diffusissima.

Sempre più di frequente accade anche che l’offerta online “raddoppi” e che l’operatore commerciale decida di rendere virtuale anche l’outlet, in cui vendere a prezzi ribassati le collezioni delle stagioni precedenti, collezioni create ad hoc, prodotti leggermente difettati oppure articoli di campionario.

Ma quali norme o regolamenti si applicano all’outlet online? Esiste una disciplina sui saldi in questo particolare ambito? La parola saldi è sempre liberamente utilizzabile per identificare i prezzi ribassati praticati nell’outlet virtuale?

Continue reading

05Lug 2018

A partire dal 2018, sono stati ufficialmente riconosciuti i Distretti del Cibo, vale a dire tutti quei distretti agroalimentari e rurali che siano caratterizzati da una significativa presenza di attività agricole, le quali, in stretta collaborazione lungo tutta la filiera alimentare, cooperano e contribuiscono alla riqualificazione ed alla valorizzazione della zona, nonché alla promozione delle sue risorse e prodotti tipici.

Continue reading

05Lug 2018

Il DLGS 231/2001 prevede la possibilità per il giudice penale di irrogare alle società sanzioni pecuniarie e/o interdittive (sino al commissariamento e chiusura della società) qualora uno o più dipendenti della società abbiano commesso reati tra quelli compresi nel DLGS 231/2001 nell’interesse o vantaggio della società stessa.

Continue reading

19Apr 2018

Cari lettori,

in questa newsletter ci preme segnalarVi la recente conferenza che il nostro Studio ha organizzato a Milano in data 13 aprile, in qualità di membro di ADVOC, network internazionale di studi legali, dal titolo “New trends in commercial, logistic and residential real estate” durante la quale sono stati discussi alcuni fra i temi più attuali del real estate.
A seguire quattro articoli con i quali desideriamo informarvi su alcune interessanti novità legislative e giurisrudenziali.

Buona lettura!

 

19Apr 2018

Con l’art. 15 della Legge 25 ottobre 2017, n. 163 (c.d. Legge di delegazione europea), il Governo italiano è stato incaricato di recepire la Direttiva (UE) 2016/943 del Parlamento Europeo e del Consiglio dell’8 giugno 2016 sulla protezione del know-how riservato e delle informazioni commerciali riservate (segreti commerciali) contro l’acquisizione, l’utilizzo e la divulgazione illeciti.

Oltre al consueto adeguamento della normativa esistente, tra cui, in primis, al Codice della Proprietà intellettuale (c.p.i.), la legge delega impone al legislatore l’adozione di misure sanzionatorie penali e amministrative efficaci, proporzionate e dissuasive in caso di acquisizione, utilizzo o divulgazione illecita del know-how e delle informazioni commerciali riservate, in modo da garantire l’efficace adempimento degli obblighi previsti dalla direttiva stessa. Continue reading

19Apr 2018

Lo stress forzato inflitto dal superiore gerarchico al lavoratore, attraverso azioni ostili finalizzate a discriminarlo […] si configura come straining che rappresenta una «forma attenuata di mobbing» […] e giustifica la pretesa risarcitoria del danno patito fondata sull’art. 2087 cod. civ.

Così ha stabilito la Corte di Cassazione nella sentenza n. 3977 del 19 febbraio 2018 che mette a fuoco il fenomeno c. d. di straining, una “nuova” tipologia di rischio, ancora molto discussa sia in dottrina che in giurisprudenza, seppur teorizzata per la prima volta già nel 2005 dal Tribunale di Bergamo.

Continue reading

Page 1 of 4
1 2 3 4